Ultime notizie

Articoli recenti

Olio di palma: tra disinformazione e interessi economici

shutterstock_103847213-e1431611380471

Qual è la strategia dietro la guerra degli oli che vede l’olio di palma contro tutti? La domanda sorge dopo i numerosi attacchi che questa materia prima ha subito e sta subendo tutt’ora. Attacchi a colpi di marketing dove aziende come Barilla, da una parte, hanno letteralmente tappezzato le pubblicità di frasi come “senza olio di palma” e Ferrero, dall’altra, ... Continua a leggere »

Studenti liberali contro lo Stato Etico

statonanny

Restrizioni al gioco d’azzardo, regolamentazioni alla vendita del tabacco, attacchi alle sigarette elettroniche, proibizionismo sulle sostanze stupefacenti: questi alcuni dei temi caldi che la campagna di Students For Liberty vuole toccare.   A poche settimane dall’annuncio del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, del voler imporre nuove restrizioni alle slot machines nei bar, accolto con entusiasmo anche dalle forze politiche di ... Continua a leggere »

La macchina INPS e la gestione pensionistica

INPS

In Italia e in molti paesi industrializzati il sistema pensionistico statale sta rivelando notevoli problemi con buchi enormi. (Per l’INPS si parla di svariati miliardi di euro l’anno, anche dopo la riforma Monti-Fornero). In generale si dice che il problema principale sia il fatto che, ai tempi dell’istituzione dei vari sistemi pensionistici (secondo dopoguerra), la popolazione era in forte crescita, ... Continua a leggere »

La pazzia della cucina: Innovazione

Fornelli

Vogliamo proporvi la lettura di un articolo di un volontarista americano gestore del sito “The Art of NOT being Governed”, relativo al come l’innovazione capitalista venga ostacolata e demonizzata dalla stragrande maggioranza della popolazione che, sopratutto in Italia, ha una visione estremamente statista del mondo: Provate ad immaginare che fino ad oggi, nessuno ha mai pensato di cuocere il cibo. Viene ... Continua a leggere »

Il crollo del petrolio, non più “oro nero”

Estrazione Petrolifera

Nelle ultime settimane le borse sono calate vistosamente, si pensa addirittura all’inizio di una recessione, in poco più di 20 giorni il Dow Jones ha perso quasi 2000 punti con una perdita giornaliera del 2-3% sin dall’inizio dell’anno nuovo. 2016 che non inizia bene, con una crisi che per molti è stata causata dal continuo calare del prezzo del petrolio a partire ... Continua a leggere »

Sindacati e falsi miti sulla settimana lavorativa

Manifestazione della CGIL

La diminuzione delle ore lavorative settimanali viene spesso vista come una conquista dei sindacati e delle unioni dei lavoratori ma questo declino è iniziato solamente a partire dalla rivoluzione industriale e sembra avere poco a che fare con quest ultimi.. andiamo a scoprire il perché. Gli economisti sono generalmente d’accordo sul motivo Il motivo della diminuzione degli orari di lavoro è ... Continua a leggere »

Falcon 9 e la concorrenza spaziale

Elon Musk di SpaceX con la navicella Dragon

Sono passati più di 57 anni dalla fondazione della NASA, in questo periodo sicuramente tanti successi ma anche numerosi fallimenti e 543 miliardi di dollari spesi (aggiustati per l’inflazione sono un reale valore di 1087 miliardi di dollari attuali) dal governo statunitense, di cui il costo maggiore è sicuramente la costruzione di nuovi razzi di lancio, che sono limitati per ... Continua a leggere »

Libero scambio, povertà e sviluppo

global

Il libero scambio internazionale è da sempre oggetto di discussioni, in politica, dove parte dell’ambiente politico e vari economisti supportano il protezionismo, o anche da gente comune, legata soprattutto ad ambienti di sinistra, che critica lo sfruttamento nei paesi meno sviluppati imputandolo alla globalizzazione. Delocalizzazione delle aziende Uno dei fenomeni più criticati dell’apertura ai mercati esteri è la delocalizzazione delle attività economiche ... Continua a leggere »

Sistema aureo e mercato monetario

Gold Standard

Fino alla cessazione degli accordi di Bretton-Woods nel 1971, interrotti dal presidente statunitense Richard Nixon, gran parte del sistema monetario globale era basato su un parziale Gold Standard. Questo significa che ogni banconota che una banca centrale emetteva aveva un valore fisso in oro e i rapporti dei valori delle varie monete erano relativi alla quantità di oro posseduta dalla banca centrale ... Continua a leggere »